Ennesima moria di pesci

Uno sversamento di liquami nel fiume Irno ha provocato la morte della fauna ittica nei laghetti del Parco Urbano.

Ennesima moria di pesci


Il circolo Legambiente Valle dell'Irno ha più volte richiamato l'attenzione dei cittadini e degli amministratori sul progressivo degrado del Parco Urbano dell'Irno.

Ieri, 26 dicembre 2012, si è verificata l'ennesima moria di pesci nei laghetti in località Cologna a causa dello sversamento prolungato di liquami di fogne nel fiume Irno, dovuto all'insufficiente capacità della rete fognaria a ricevere l'elevata portata di liquami ed acqua in seguito alle abbondanti piogge verificatesi nelle scorse settimane. Considerato il ripetersi dell’evento ad ogni temporale intenso, non riteniamo che il fenomeno sia dovuto alla temporanea ostruzione del collettore fognario, come asserito dalle autorità, bensì al sottodimensionamento del condotto rispetto alla portata ed alla mancata manutenzione delle connessioni e dei punti di ristagno della rete fognaria.

Su questo aspetto abbiamo più volte chiesto ai responsabili se fossero consapevoli di tale situazione. Purtroppo con la tipica formula dello “scarica barile” hanno sempre aggirato il problema con l’avvallo del disinteresse dei cittadini.

Vogliamo ricordare che il Parco fluviale dell’Irno fu caldeggiato fortemente da noi ambientalisti sia per mettere in sicurezza il territorio e sia per costituire un punto di attrazione e di decoro dell’intero corso del fiume.

Attualmente il Parco si è ridotto ad una pattumiera perché è mancata una vera manutenzione - eppure il consorzio investe circa 30 mila euro annui!!

Tali situazioni rendono inutili tutti i progetti e gli investimenti attuati – vedi per esempio i progetti di reintroduzione della fauna ittica autoctona (trota macrostigma e tinca). Siamo altresì convinti di essere ancora pochi ad indignarci: lanciamo, pertanto, l’ennesimo appello a dare un cenno di adesione al nostro dissenso attraverso il sito per dimostrare che non siamo cittadini indifferenti al PARCO CHE NON C'E'.

 

NON POSSIAMO PROPRIO PERMETTERCELO CHE CIRCA 2 MILIARDI DELLE VECCHIE LIRE SPESI PER LA REALIZZAZIONE DEL PARCO E 33 MILA EURO ANNUI PER LA NON GESTIONE VENGANO SPERPERATI IN TAL MODO!!




Pubblicato il 27 Dicembre 2012 da Staff Legambiente Irno

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

Commenta anche tu


(*) Campi Obbligatori

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di LegambienteIrno.it per essere sempre aggiornato sulle nostre attivitą.

Social